IBIZA 2012

qsls1

Nel settembre del 2012, assieme a IZ4WNA abbiamo effettuato una “mini spedizione” di soli 2 gg presso l’isola di Ibiza.
Abbiamo effettuato circa 1000 collegamenti tra fonia e digitale, ma la cosa che più ci ha entusiasmato è che CI SIAMO DIVERTITI.

 

EA6/ IZ4WNA & IZ4WNP Cronaca di una micro DXPedition a Ibiza

Ringraziamo Alessandro, IZ4WNA che assieme all’amico Giuliano IZ4WNP ci rendono partecipi della loro micro DXPedition Holiday Stile condotta quest’estate dall’affascinante Isola di Ibiza, IOTA EU-004. Buona lettura. (n.d.r.)

“Tutto ha inizio qualche mese fa quando mi venne un’idea. Mi sono chiesto, “visto che da qualche anno passo parte delle ferie ad Ibiza perche’ non fare attivita’ radio questa volta ?” Sia perche’ il 2012 e’ il nostro primo anno da radioamatori e sia perche’ pur essendo accreditata IOTA EU-004 come le altre Isole Baleari non avevo mai sentito nessuno da Ibiza. Proposta immediatamente l’idea all’amico Giuliano IZ4WNP il quale accetta subito.

Alla vigilia della partenza fummo terrorizzati da una notizia poco gradevole, ovvero che all’estero altri radioamatori avevano avuto seri problemi con le licenze perche’ riportavano la CEPT TR61-02 anziche’ la TR61-01. Buttando un occhio alle nostre patenti HAREC CEPT e alle Autorizzazioni Generali con tanto di timbri e foto in effetti avevamo notato che anche nelle nostre era specificata solo la TR61-02 che altro non e’ che il riconoscimento del nostro livello di patente (ora unificata in A) con quella di massimo livello del paese ospitante. Effettivamente il documento che ci avrebbe permesso di operare dall’estero nei CEPT aderenti e’ quella TR61-01.

Dopo un po’ di ricerche sul web abbiamo capito che il documento TR61-01 giusto è quel foglio A4 scritto in 4 lingue (comprensivo del tedesco) che l’ispettorato ci ha allegato nella busta con la patente. Effettivamente questo foglio riporta la TR61-01.

Ad ogni modo siamo partiti senza nessun problema, sia in Italia che ad Ibiza nessuno ci ha mai chiesto nulla.

La sera prima della partenza ci siamo accorti (per fortuna) che il peso delle due valige superavano il peso massimo consentito (15kg.) cosi in fretta e furia, con l’ausilio di internet, siamo andati sul sito della compagnia aerea e ne abbiamo prontamente aggiunta una terza; Ora si che i conti (e soprattutto i pesi HI) tornavano.

Tre valige, di cui una coi vestiti e le altre due con tutta l’attrezzatura, così composta: PC portatili per gestire LOG e modi digitali, interfacce digitali, cavi coassiali e bocchettoni, strumenti di misura rosmetro/wattmetro, alimentatori e rispettive radio,due dipoli (uno 40/80m e l’altro 10/15/20).

Che faticaccia !!!!!”

Partenza da Bologna alle 10 circa arriviamo ad Ibiza alle 12 circa con due ore di volo. Ci aspettava una bellissima casa di due piani, 3 camere matrimoniali, 2 bagni, una bella sala e la cucina ma chicca del tutto era l’enorme terrazza fronte mare. Ci sembrava un sogno, tutto quello spazio e quel panorama solo per noi !

Come si vede dalla foto il tavolo è perfetto per essere comodamente operativi mentre si respira l’aria del mare. Dietro la colonna a sinistra proprio all’angolo della terrazza c’è un palo perfetto per installare i centrali per i due dipoli. Era quindi il momento di installare la stazione, composta da un ICOM IC-706 MkIIG + LDG Z100 Plus e uno Yaesu FT-897D + LDG 897Plus che sarebbe stata operativa in SSB e PSK utilizzando potenze e microfoni originali degli apparati.

Tra SSB e PSK abbiamo collezionato oltre 400 QSO in appena due giorni pieni di attività. Bisogna infatti considerare che il nostro operato è iniziato il pomeriggio dell’arrivo, 7 settembre, e proseguito poi nei giorni 8 e 9 in quanto il 10 mattina siamo rientrati in Italia.

Abbiamo dedicato quanto più tempo possibile a questa nostra prima DXpedition. Anche se la stanchezza dopo qualche ora si faceva sentire la passione ci ha permesso di non mollare.

E’ stata una bella esperienza. Solo a gennaio 2012 aver ricevuto il proprio nominativo radioamatoriale e poi, gia’ alla prima estate, condividere l’esperienza di una piccola DXpedition col un grande amico ed in una delle isole che amo di piu’ al mondo. Speriamo, nel nostro piccolo, di aver fatto cosa gradita a chi ci ha collegati da Ibiza. Sognando già una prossima spedizione, ringraziamo tutti quanti per il supporto e soprattutto il gruppo CENTO DX TEAM del quale sia io che Giuliano facciamo parte.

I log sono gia’ stati uploadati su LoTW ed eQSL, QSL via Bureau agli Home Call.

 

Qui l’avvenimento su DX-Coffee…

http://www.dxcoffee.com/ita/2012/10/01/cronaca-di-una-dxpedition-ibiza/

Buona lettura

 

Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on Facebook0Print this pageShare on LinkedIn0